Le interviste

Anche oggi sono andato alla mostra di ieri e questa volta al posto di fare solo delle foto ho cercato con un certo successo di intervistare gli studenti che gironzolavano e chiacchiaravano tra di loro. Non avendolo mai fatto, avevo il cuore in gola, ero agitatissimo ( forse anche loro ) ma volevo saper che tipo di ragazzi e ragazze … Continua a leggere

Prima intervista

“Alla ricerca della memoria” di Kitamura Haruko D: Da quando hai cominciato a dipingere? R: Dalla scuola superiore. Ma ho cominciato a prendere tutto sul serio soltanto quando sono entrata all’università. D: Qual è stata l’ispirazione per questo quadro? R: Non c’è stata una ispirazione. Questo quadro è il frutto di tantissime esperienze ed impressioni che ho avuto in questi … Continua a leggere

Seconda intervista

Sooshika ( Pensiero profondo del fiore, perdonate la traduzione ) di Sakawa Fumi, ceramista Tutto è accaduto mentre stavo facendo delle foto in primo piano di un’opera quando lei si è avvicinata e si è messa a guardarmi. Le ho chiesto se l’opera fosse sua “ No, la mia è fuori in giardino”. Come ti chiami? Io: Fabio. E tu. … Continua a leggere

Terza intervista

“Bar” di Ueda Hiroki ( fumettista ) L’ho trovato seduto mentre chiacchierava con un’amica. Volevo intervistare un ragazzo e lui è stata la scelta casuale che si è dimostrata sorprendente. Cappello a quadrattini rossi e gialli, due grandi orecchini e una barbetta che lo faceva più vecchio di quanto fosse ( ventidue anni ) D: Mi puoi mostrare le tue … Continua a leggere

Quarta intervista

“Sol”, “Gaia” “Luna” di Hayashii Keita ( ceramista ) L’ho trovato mentre parlavo con un amico, sembrava molto timido. Mi sono fatto coraggio e mi sono fatto portare dove erano esposte le sue opere. D: Quando hai cominciato ad interessarti alla ceramica e al mondo delle forme? R: Da bambino, penso. I miei genitori spesso tornavano a casa tardi perché … Continua a leggere

Mostra delle opere dell’universita Kyoto Seika

In febbraio e marzo ci saranno molte mostre di opere dei laureati delle università dell’arte in tutto il Giappone e oggi sono andato a vedere la prima della serie. Si tratta dell’università Seika che si trova a nord di Kyoto. Prima esperienza nella mia vita, è stata rinvogorante anche se non sono riuscito a vederla tutta. Sculture, fumetti, opere in … Continua a leggere

Amélie Nothomb

Il libro “ Fear and trembling ”mi è arrivato circa tre giorni fa e l’ho letto d’un fiato. Non perché fosse bello, anzi era terrorizzante specialmente perché capivo quello che lei aveva passato in Giappone. La sua prosa è riuscita a farmi vivere, o forse rivivere, i momenti che lei ha passato, con tale e tanta intensità da coinvolgermi emotivamente. … Continua a leggere

Parigi deserta o quasi

Questa è stata la mia principale impressione della mostra fotografica che sono andato a vedere alla galleria della Canon a Osaka. Purtroppo non ci sono mai stato ma considerando che Parigi è anche conosciuta come la capitale dell’amore ( posso sbagliare ), dove almeno qualcuno si bacia per la strada o si abbraccia, contavo di vedere un po’ di emozioni … Continua a leggere

Ancora sui susini

Visto che ieri mi ero imbattuto nei susini al santuario di Kitano Tenmangu, oggi ho pensato di passare per il parco dove si trova il palazzo imperiale per vedere se anche lì i susini erano in fiore. Come previsto ne ho trovato uno e ho cominciato a fatografarne i fiori da ogni angolo. Erano le nove del mattino, il cielo … Continua a leggere

Le bancherelle e i susini giapponesi

Questa mattina, dopola solita camminata sonoandato a vedere il mercatino dell’usato che si svolge ogni venticinque del mese a KitanoTenmangu, un santuario famoso per il dio dell’istruzione. Faceva freddo ma già alle nove di mattina c’erano molte persone che girovagavano tra le bancherelle alla ricerca di qualcosa di nostalgico oppure di economico ma di buona qualità. Ho trovato anche un … Continua a leggere