Ripasso

Giornata un po’ nuvolosa con qualche precipitazione durante la sera. A parte una scappatella all’università per restituire alcuni libri, la giornata di oggi è stata tranquillissima. Io che per tre ore ho corretto i compiti per casa cercando di zigzagare i sostantivi trasformati controvoglia in verbi, per esempio: “ il treno arriva alle otto – ho trenato arriva alle otto … Continua a leggere

Caravaggio

In questi giorni giorni sto scoprendo Caravaggio. Circa due settimane fa una signora mi mostrò un depliant con la pubblicità del film di produzione della Rai http://www.raifiction.rai.it/raifiction2006fiction/0,,1745,00.html su Caravaggio con regista Vittorio Storaro. Il film verrà proiettato in Giappone, con i sottotitoli in giapponese ma in lingua originale, il prossimo anno perché sarà il quattrocentesimo anniversario della morte del maestro. … Continua a leggere

Breve

Ho messo le foto nel blog di ieri. Sembrano tutte uguali o dello stesso tipo e un po’ me ne pento ma per il momento sembra impossibile riprodurre ciò che ho visto con i miei occhi. Anche le stampe che do in giro ai colleghi e agli amici non sono buone: i colori sembrano sbiaditi e privi di vita. Una … Continua a leggere

Manshuin

  Finalmente dopo alcuni mesi sono riuscito a incontrare le ragazze della scuola superiore che mi salutano in italiano dicendomi “ buongiorno ! “. Una ragazza mi ha chiesto se andassi all’università Ritsumeikan, visto che mi stavo dirigendo proprio da quella parte. Ho risposto con alcuni “ no “ picoli piccoli in fila per tre in modo da non essere … Continua a leggere

Alti e bassi

“ Sono le sei e ventinove minuti “, mi stavo per rigirare nel letto quando il cuore ha comiciato a battere velocemente. Il sangue è affluito alla testa in attimi e mi sono svegliato, spaventato, orripilato. Stendi il bucato; fatti la barba; vai davanti ai fornelli; accendi il fuoco; cucina l’hamburgher per il pranzo per Elena; lava piattini e piattini; … Continua a leggere

Psicanalizzato al ristorante indiano

Durante la mattinata sono stato ancora una volta al giardino botanico per le foto e anche per prendere un po’ di aria fresca e pulita. C’erano molte famiglie e anche alcuni turisti, francesi da come parlavano. A volte ne vedo alcuni che vanno in giro tra le rose oppure fanno una passeggiata. Nel pomeriggio siamo andati in un ristorante indiano … Continua a leggere

Elemosina

Osaka è una grande città o meglio una metropoli. A Umeda ci sono sempre molti fiumi di persone che scorrono sia sottoterra che sulla strada e tra i piani delle stazioni della JR e della Hankyu. Sfociano tutti sulle strade o si infilano nelle stazioni. Ogni persone cammina spesso senza guardare gli altri, visi anonimi in una giornata monotona. A … Continua a leggere

Kenkun jinja

Nuvole pesantissime al mattino, creavano quasi un’alone di oppressione su tutte le parti del corpo, come se l’atmosfera si fosse di colpo appesantita e ti volesse quasi schiacciare per terra, il tutto aiutato dalla bassa temperatura. Però durante il pomeriggio un po’ di luce del sole si è vista così sono andato a Kenkun jinja, un santuario che si trova … Continua a leggere

Hounenn in

Giornata nuvolosa e fredda ma meno di ieri. Meno male che non è piovuto e tra le nuvole grosse e grigie si è intrvisto il cielo azzurro. Dopo essere passato per l’università a prendere in prestito due libri, sono passato per il tempioHounenn in per fare alcune fotografie. Si trova vicino a Ghinkakuji, il tempio d’argento, e sapevo che ci … Continua a leggere