Kimono

Anche oggi il tempo è stato benevolo anche se mi sento ancora un po’ stanco dalla giornata di ieri. Infatti con delle studentesse e con Elena siamo andati prima a mangiare la pizza e poi il gelato in una gelateria di un amico italiano. Il tutto troppo buono ma anche pesante così la solita insalata di ogni giorno mi è … Continua a leggere

La medicina giusta

“ il giardinaggio è la mia medicina “, mi ha detto una volta un conoscente, professore di storia della lingua giapponese. Persona forse molto timida ( potremmo fare anche a gara ), lo vedevo sempre un po’ schivo ma a volte ci incontravamo nel piccolo giardino dell’università mentre io andavo a caccia di fiori da fotografare o di angolature migliori … Continua a leggere

Informazioni

Quando abitavo a Venezia mi accadeva spesso ma non era facile spiegare ai turisti la strada con tutte le calli e campielli per non parlare dei ponti così spesso li accompagnavo fino alla loro destinazione. Oggi Elena è tornata a casa visibilmente felice perché una coppia di anziani giapponesi le aveva chiesto la strada per la stazione della metropolitana e … Continua a leggere

Riscoperta

Waku, waku. Era da molto che non lo provavo così forte e grazie a S. che ho incontrato oggi, i ricordi e le esperienze dei primi anni della vita in Giappone, l’entusiasmo di scoprire qualche parola, il gesto, la pronuncia nuova si è risvegliato. Ma più che questo sono stato felicissimo di vedere, sentire e apprezzare il lavoro di passione … Continua a leggere

Ho rallegrato la giornata

A volte mi vien voglia di mandare un messaggio con attaccata una o più foto al telefonino dei miei conoscenti e degli studenti. Questo “ a volte “ accade quasi ogni settimana, durante tutto l’arco della giornata un po’ adesso e un po’ dopo lavoro di pollice pr scrivere e incollare. Di solito nessuno o pochissimi mi rispondono e voglio … Continua a leggere

Pioggia, tanta pioggia

A catinelle o come diceva mia nonna “ è San Pietro che sta facendo cadere le botti del vino giù per le scale del paradiso “ e io lì a immaginarmi questo omone grandissimo con la sua barba e due braccia sovraumane a gettare le botti ( ma non si son mai rotte, pensavo, dimenticavo che in paradiso i miracoli … Continua a leggere

Nuova carriera?

Cielo azzurrissimo alla mattina e aria fresca tanto da sentire l’odore del verde delle montagne intorno a Kyoto e chissà perché anche l’odore del mare, ma evidentemente stavo ancora sognando perché Elena mi ha detto che sarebbe impossibile inoltre lei non lo sentiva, eppure … Fresco come l’aria mattutina mi è arrivato un messaggio con relative fotografie del matrimonio ( … Continua a leggere

L’Europa e la natura

Dopo una lunga giornata e stanco per un lungo viaggio in treno dovuto a un ritardo nel quale purtroppo una persona ha perso la vita, mia figlia mi ha raccontato con passione che cosa avesse imparato a scuola durante l’ora di giapponese. “ In Europa non pensano alla natura e anzi la guardano come un qualcosa di barbaro, infatti la … Continua a leggere

Un amico

In questi giorni mi sembra di girare come una trottola. A volte può far bene alla salute. Oggi sono stato alla scuola di mia figlia per ascoltare la spiegazione o meglio il leggero ammonimento del preside della scuola verso gli studenti che dovrebbero pensare già adesso che hanno quindici anni a quello per cui sono interessati e da li poi … Continua a leggere