Una giornata intensa e da batticuore

  Questa mattina sono stato al tempio Ninnaji, erano mesi che non ci andavo, per fare alcune foto degli aceri dalle belle foglie ardenti sperando che ci fossero ancora. Sono stato fortunato. Ci sono stato verso le otto e mezza e come previsto c’erano alcune persone armate di macchina fotografica che vagavano con l’obbiettivo in mano in cerca della propria … Continua a leggere

Circolo fotografico

  Sono appena tornato, dopo mezzanotte ora locale, da una visita a un circolo fotografico di Kyoto. È stata la mia prima esperienza ed è stata positiva perché ho potuto vedere di prima persona le foto di alcuni veterani e sentire le spiegazioni delle proprie foto. Il tutto si svolge in una stanza di un tempio perché il presidente del … Continua a leggere

Una piccola felicità

  Erano circa due mesi che non andavo a trovare i nonnini della cartoleria vicino a casa così, con la scusa che mi servivano dei fogli per i libretti che stampo per far “soffrire” i miei studenti, sono andato a trovarli. C’era solo il nonno e l’ho trovato in salute. Parlando mi ha detto che la pressione gli era tornata … Continua a leggere

Un artista di Kobe

  Nel pomeriggio sono stato in giro per Osaka a vedere due mostre fotografiche. Come al solito mi ero seduto e stavo cercando di commentare o meglio di scrivere ciò che sentivo delle fotografie che mi piacevano della mostra. Ero arrivato alla quarta quando un uomo con i guanti stile ciclista e una borsetta attaccata alla cintura dalla quale fuoriusciva … Continua a leggere

Il primo ministro e le sue passioni

  Sul numero della scorsa settimana di NewsWeek giapponese in prima pagina c’è la fotografia del nostro primo ministro Berlusconi che con la bocca aperta guarda in alto a guardare forse il paradiso secondo la sua filosofia. Ho dato uno sguardo al primo articolo e in succinto si critica abbastanza ferocemente Strisca la notizia, nella quale si mostra la donna … Continua a leggere

Hisashiburi

  Giornata mite tanto da poter uscire anche solo in camicia. Alla mattina sono stato nel campo della scuola elementare vicino a casa per partecipare alle esercitazioni in previsione di un terremoto o inondazione. C’era la squadra dei pompieri della zona che dirigevano l’evento. La maggior parte dei partecipanti erano anziani ma qualche bambino guardava con curiosità l’autopompa e i … Continua a leggere

Raffreddore

  “Ho la febbre” con queste parole mia figlia mi guardava quasi implorando qualcosa di astrale ma io subito pronto con la mano sulla fronte: “Non sembra, però proviamo a misurarla.” La febbre non c’era e visto che da domani per tre giorni sarà vacanza è andata, l’ho mandata, a scuola così alme non si sarebbe mossa un po’. Raffreddore … Continua a leggere

Che rabbia, un po’

  Ieri sono arrivati tre libri di Joice Patterson, una famosa fotografa americana. Li avevo comprati perché vorrei studiare le sue tecniche fotografiche e vedere come fotografa i fiori e come prende spunto da questi per i suoi ritratti. I consiglio mi è stato dato da Orwig Chris nel suo libro Visual Poetry e la curiosità dall’autobiografia di Man Ray … Continua a leggere

Un gigante piccino piccino

  Ieri ho fatto due incontri, o meglio un incontro e mezzo. In un ristorante a Osaka, non faccio nomi, tempo fa ho conosciuto un italiano grande e grosso dal cuore sempre aperto, allegrissimo e con tanta voglia di parlare della sua bella famiglia. Ogni volta che ci vado lo vedo sempre scintillare con un sorriso e una barbetta che … Continua a leggere

Tanti incontri

  Ieri è stata una giornata nella quale ho incontrato ancora un’amica che vorrebbe diventare una fotografa e si è incamminata piano piano verso questa direzione. Mentre ero alla mostra fotografica del suo maestro ho avuto la fortuna di conoscerlo e di fargli delle domande. Professore dell’università, era circondato da me e da altre due persone e ci spiegava come … Continua a leggere