Akemashite omedeto gozaimasu

 

kitano1.jpgÈ il saluto augurale che si fa ai parenti e agli amici e ai colleghi che si incontra per la prima volta durante i primi giorni dell’anno. Ho telefonato alla nonna per farle gli auguri con la promessa che avrei portato Elena in serata. Una volta che mia figlia si mette sotto il kotatsu non c’è verso di farla uscire.

Ieri sera non sono riuscito a stare sveglio e mi sono addormentato sul divano mentre Elena gardava la tv e leggeva i suoi racconti preferiti al pc. Così questa mattina mi sono svegliato con un mal di collo e un mal dikitano4.jpgschiena fenomenali.

Mentre mia figlia dormiva ancora ho preparato ozooni con shiro miso. Volevo uscire per alcune foto e respirare un po’ di aria frescafreddagelata, sono andato al santuario Kitano Tenmangu e nel tardo pomeriggio al santuario Yasaka per un bagno di persone.

kitano3.jpgA Kitano Tenmangu le bancherelle e le persone facevano la fila davanti al santuario mentre all’interno, davanti all’hontou, le monetine volavano verso la cassa delle offerte. Tra un tintinnio e l’altro delle monentine che cadevano si udivano due chiari battiti di mani e si vedeva la testa delle persone abbassate in segno di preghiera. Il tutto della durata di alcuni secondi poi si fa spazio alle persone in fila. Alcune non hanno tempo così lanciano con forza le monetine anche da lontano.kousaten2.jpgL’omikuji, il pezzettino di carta lungo con scritti la fortuna in amore, lavoro e viaggio è d’obbligo. Tante le famiglie e i bambini, pochissimi gli anziani che prudentemente se ne sono stati a casa perché le strade erano ancora ghiacciate. Domani sarà il giorno di kakizome, come ogni anno. Chissà quali kanji scriveranno.

Sul giornale di oggi c’era la notizia delle nengajo. Quest’anno ne saranno consegnate circa due miliardi (non riesco ancora a credere alla cifra se scritta in italiano ma in giapponese sembra “normale”). E infatti quelle indirizzate a noi sono arrivate in mattinata. Lo scorso anno non le ho mandate perché ero in “lutto” per la morte di mio padre.roji1.jpgNon sapevo però se adeguarmi alle abitudini giapponesi o meno così ho chiesto consiglio a mia suocera che mi ha consigliato di non mandarle. È bello mandarle e riceverle perché spesso ci sono delle nengajo di persone di cui ricevo notizie soltanto una volta all’anno.

Oggi tutti i negozi erano chiusi ma molti avranno sicuramente lavorato perché da domani inizieranno i saldi ai grandi magazzini. Una fiumana di persone, soprattuttoyama.jpggiovani donne e ragazze faranno la calca per il fukubukuro e la gara per accaparrarsi gli oggetti più ambiti. Nella cassetta virtuale dell’email mi sono già arrivati più di venti messaggi con saldi vari da parte di negozi web. Anche qui un fiume di oggetti che si riverseranno nelle case di molti . Ho trovato una Pentax k7 scontatissima ma la mia debolissima volontà resiste ancora …

 

Akemashite omedeto gozaimasuultima modifica: 2011-01-01T12:42:19+00:00da fabiokyotese
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Akemashite omedeto gozaimasu

Lascia un commento