Jinja o otera?

Le lezioni alla scuola sono iniziate e questa sia Elena che io siamo usciti per strade diverse, ognuno con la propria responsabilità. Nevicava leggermente.

Chiedendo alle studenti che cosa avevano fatto durante queste settimane di vacanze ho notato che quasi la metà di loro era rimasta a casa con la famiglia magari andando a fare le spese durante i primi giorni dell’anno. La rimanente metà ha lavorato. Chi al ristorante, chi in chiesa e chi al santuario. Queste di solito sono le ragazze più attive anche a scuola. Mi ha colpito la storia di una ragazza che nei giorni del Natale è andata a lavorare in chiesa invece, negli ultimi giorni e primi giorni dell’anno, ha lavorato come miko san in un santuario. Mi ha un po’ colpito questa facilità e anche naturalezza con cui cambiano posto sempre beninteso facendo bene il proprio lavoro. Pensando che molti vanno al tempio e poi al santuario o viceversa è anche comprensibile. Sarà meno comprensibile un italiano che va in giro per i santuari e i templi a fotografare i “credenti” e si scorda quando arriva la Pasqua e la Befana. Paese che vai usanze che trovi. Bel proverbio.

Jinja o otera?ultima modifica: 2011-01-07T13:08:34+00:00da fabiokyotese
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Jinja o otera?

  1. Aiuto!!!!!!!!
    Un po’. Purtroppo non riesco più a scrivere i miei post su questo sito perché una volta fatto il login mi si dice che non ho nessun blog e mi chiedono se gentilmente voglio aprirne uno di nuovo.
    Ringrazio lo staff che lavora alacfremente al pc per gestire un sito così grande e soprattutto gratuito ma non voglio aspettare e neanche lascir passare invano il tempo. Così ho deciso di comprarmi un domain:
    http://ciaodakyoto.net/
    e iniziare un piccolo viaggio.
    Questa è stata un’ottima occasione per capire quanto sia importante per me scrivere, continuare a scrivere, continuare a fotografare e pubblicare il tutto ogni giorno. Non lo posso e non voglio lasciare il tutto nelle mani (anche se capaci) degli altri.
    Ringrazio ancora lo staff di questo blog e soprattutto e prima di tutto tutti coloro che mi seguono pazientemente ogni giorno. Vi invito nell’altro sito per continuare.
    In questi due giorni sono accaduti molti fatti di cui vorrei scrivere e sto scrivendo nell’altro blog.
    Un favore, grande. Se qualcuno sapesse come posso importare tutti i posto che ho scritto in questo blog in quello nuovo e mi spiegasse come potrei farlo gli sarei molto grato.
    Yoroshiku!!!!
    Mata ne

    Fabio Salvagno

Lascia un commento