Ema

Terzo e ultimo giorno a Kitano Tenmangu. Questa volta mi sono concentrato sugli ema, quelle tavolette di legno sulle quali vengono scritti le proprie preghiere, come per esempio per poter passare l’esame per entrare alla scuola superiore o all’università. Famiglie, coppie, nonni che passavano per una stradina sotto i torii. Davanti all’ara centrale e dopo due battiti di mani, l’inchino … Continua a leggere

Fudehajime

  Anche oggi sono stato a Kitano Tenmangu per continuare il mio “ studio “ sulle persone e i loro comportamenti. Questa volta ho scoperto, o forse riscoperto, il Fudehajime sai, la festa della calligrafia. Kitano Tenmangu è conosciuto in tutto il Giappone grazie al suo fondatore Sugawara no Michizane, uomo politico, poeta e shoka ( calligrafo ). Questa festa … Continua a leggere

Kenkun jinja

Nuvole pesantissime al mattino, creavano quasi un’alone di oppressione su tutte le parti del corpo, come se l’atmosfera si fosse di colpo appesantita e ti volesse quasi schiacciare per terra, il tutto aiutato dalla bassa temperatura. Però durante il pomeriggio un po’ di luce del sole si è vista così sono andato a Kenkun jinja, un santuario che si trova … Continua a leggere

Matsuo Taisha

Anche oggi giornata splendida con il cielo azzurro e un venticello fresco ma nuvolosa verso la serata. Sono andato fino al santuario Matsuo Taisha che si trova nela parte ovest di Kyoto, proprio sul versante di una collina. È famoso perché molti genitori portano i propri figlia per festeggiare il terzo o il quinto o il settimo anno di età … Continua a leggere

Kamigamo jinja

Questa mattina, tanto per cambiare il percorso e vedere un panorama diverso, sono andato fino a Kamigamo jinja ( o santuario Kamigamo ). Si trova a circa quaranta minuti a piedi, in direzione nord da dove abito. Tempo nuvoloso e poche persone per la strada. Tutti i negozi erano chiusi e le uniche persone che vedevo erano anziani con il … Continua a leggere