Un gigante piccino piccino

  Ieri ho fatto due incontri, o meglio un incontro e mezzo. In un ristorante a Osaka, non faccio nomi, tempo fa ho conosciuto un italiano grande e grosso dal cuore sempre aperto, allegrissimo e con tanta voglia di parlare della sua bella famiglia. Ogni volta che ci vado lo vedo sempre scintillare con un sorriso e una barbetta che … Continua a leggere

Una giornata incentrata sull’arte.

  Alla mattina sono finalmente riuscito a partare a casa di un’amica un oggetto in vetro fatto da mio fratello. In passato ero già stato a casa sua e più o meno avevo in mente il colore e la grandezza dell’oggetto che avrebbe potuto star bene in soggiorno. Avendo avuto la triste occasione di tornare a Murano sono stato in … Continua a leggere

Un amico e un manga per imparare l’italiano

  Nel pomeriggio di oggi, dopo quattro mesi, nonostante lavoriamo nello stesso posto, sono riuscito a incontrare un amico a Osaka. Anche lui ha una figlia, più piccola di Elena, ed è sempre impegnatissimo. Oltre alle letture sull’Italia in giapponese che fa all’universitàha anche un suo gruppo con cui a volte canta e suona perfino il tambro giapponese. Una vitalità … Continua a leggere

Darsi da fare

  Nel pomriggio sono stato in un ristorante italiano a Umeda, dove conosco lo chef e il direttore, per fare un po’ di pubblicità per i corsi di italiano. Purtroppo lo chef non c’era ma ho potuto parlare con il direttore. Persona in gamba mi fa “ Fabio mi dispiace ma da dopodomani andrò a lavorare in un altro ristorante … Continua a leggere