Foto al centro

  Ieri sera Elena mi fa: “Domani voglio andare a comprare Hetaria (un manga) e altri manga che sono usciti ancora alcuni giorni fa. Zettai ni ne!!!”. Impossibile rifiutare. Anche oggi ho portato sempre in mano la macchina fotografica e questa volta piuttosto che chiederle di farsi fotografare ho chiesto se potevamo farci fotografare insieme mentre camminavamo. Con mi sorpresa … Continua a leggere

Akemashite omedeto gozaimasu

  È il saluto augurale che si fa ai parenti e agli amici e ai colleghi che si incontra per la prima volta durante i primi giorni dell’anno. Ho telefonato alla nonna per farle gli auguri con la promessa che avrei portato Elena in serata. Una volta che mia figlia si mette sotto il kotatsu non c’è verso di farla … Continua a leggere

Kyoto incipriata

  Ieri sera c’era stata una parvenza di neve, solo alcuni ciuffi ma niente di più. Quando siamo stati a Osaka la temperatura era anche più alta di Kyoto. Questa mattina alle sei una leggera neve velava l’aria così ne ho approfittato per andare a correre. Al ritorno ormai il vento era quasi diventato una bufera e la neve era … Continua a leggere

Boonenkai

  Ieri sera, dopo circa dodici anni, sono riuscito a incontrare un’amica giapponese ex studentessa che vive in Italia e fa la guida turistica. Ci siamo trovati in un okonomiyaki ya verso le sette di sera e tra dell’insalata alla Cesare, moyashi piccanti al peperonciono, gamberi e funghi soffritti con mayonese (orrore!!!!) e ovviamente okonomiyaki e yakisoba, abbiamo cercato di … Continua a leggere

Pioggia

  Un’amica ieri mi ha mandato un messaggio da Tokyo dicendomi che non poteva essere a Kyoto per incontrarmi a causa di un incidente alla linea dello Shinkansen. È stata costretta a fermarsi una notte a Tokyo “una città piena di persone, quando torno a casa a Kyoto sì che mi sento bene”, sono state le sue parole. A volte … Continua a leggere

Le cartoline di Natale!!!!

  Mi ero dimenticato di comprarle così questa mattina mi sono precipitato a comprarle ai grandi magazzini Daimau, dove le compro ogni anno e visto che volevo scriverle subito sono entrato nello Starbucks che sta di fronte all’entrata posteriore di Daimaru. Ho comprato un Houjicha-late (un te giapponese con late caldo a mo’ di cappuccino) e sono salito al piano … Continua a leggere

Fare del bene agli altri …

  Ogni giovedì mattina passo da mia suocera per salutarla e vedere come sta. Ci sto solo per un’oretta, abbastanza per fare una chiacchiarata e non troppo lunga per non essere troppo inopportuno. A volte qualcuno suona alla porta e spesso sono persone che portano qualcosa da mangiare o qualche regalo o semplicemente passano per sapere come sta mia suocera. … Continua a leggere

Boci boci

  Il fuso orario si fa ancora sentire ma sono stato “svegliato” dalla grinta di un amico fotografo che mi ha chiamato da Osaka appena tornato da una sua mostra fotografica a Tokyo. Era così contento di sentirmi, e viceversa, che al telefono quasi non riuscivo a distinguere le parole che diceva da tanto la voce era alta. Sembrava quasi … Continua a leggere

Sonno

  Ancora una giornata di sonno pesante ma mi sto riprendendo. Quando è a casa, io e mia figlia parliamo molto perché abbiamo una settimana di arretrati. Lei con gli esami, con gli amici e con le arrabbiature che ha avuto a scuola. Io invece con le esperienze fatte a Venezia e dai miei zii che ascoltavo affascinato mentre parlavano … Continua a leggere

Divertisi per il settanta percento e lavorare per il trenta percento

  L’argomento è scaturito da una conversazione che aveva come tema il ritratto. Questo mio amico non è più giovane e ha già subito una grande operazione all’inizio di quest’anno. Ad un tratto mi fa: “Il mio ritratto sarà quello del mio funerale. Un ritratto diviso in due parti. Una mentre pesco in mare e una mentre scio siu una … Continua a leggere