Una trottola

ninaji1.jpgSono andato in giro per Kyoto a piedi e in bicicletta e mi sentivo proprio come una trottola che girava e girava su se stessa senza essere capace di fermarsi. Avevo in testa di fare quante più foto possibile se il cielo fosse stato terso. Infatti oggi lo è stato.
Questa mattina sono partito di casa per Ninnaji, a piedi, e lì sono riuscito prendere alcune foto ma il vento freddo, quasi gelido, mi ha indotto a continuare a camminare altrimenti sarei diventato proprio un ghiacciolo. È un tempio tranquillo, poco frequentato dai turisti alla mattina. Mi piace passare per il piccolo boschetto e vedere i giochi di luce ninaji3.jpgche gli alberi producono.
Tornato a casa e fatto i preparativi per la cena e altri lavori di casa, sono uscito in bici per Nanzenji. Avevo in mente questo tempio vuoto e silenzioso ma quando sono arrivato c’era una marea di gente. Chi arrivava in pullmann, chi in bici e chi in tassì. Tutti volevano vedere e fotografare “kouyou”. Che fare? Avevo circa un’ora di tempo così mi sono messo a guardare in giro per capire dove passassero i raggi del sole.
Dalle notizie sui giornali sembra che con i prezzi della benzina alle stelle molti ninaji2.jpggiapponesi abbiano deciso di viaggiare solo nel proprio paese. Quasi tutte le compagnie aeree praticano un sovrapprezzo che va dai cinquanta agli ottanta mila yen e questo fa storcere la bocca a tanti viaggiatori. È come essere truffati. Prima ti presentano il prezzo del biglietto aereo, senza tasse ne prezzo del carburante, poi ti dicono il prezzo complessivo che diventa quasi il doppio del prezzo del biglietto aereo. Dalle statistiche, l’aeroporto del Kansai, quello più grande dopo Narita di Tokyo, ha visto una flesessione dei passeggeri di circa il 73%.
Intanto, Kyoto è una delle mete più frequentate. In estate molte riviste hanno pubblicato degli inserti speciali per il jidai matsuri e per kouyou a Kyoto, presentando molti templi e santuari per gli amanti della fotografia, oltre a negozietti fuori mano dove si puù mangiare bene e a buon prezzo. Questo andirivieni di pullmann durerà ancora per qualche settimana, prima delle feste natalizie e di oshougatsu.

Una trottolaultima modifica: 2008-11-20T14:18:31+01:00da fabiokyotese
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento