Scappatina in centro

ventagli.jpgVisto che Elena andrà a scuola fino a sabato e cogliendo l’occasione del giorno di festa di oggi ( il compleanno dell’imperatore ), siamo andati in centro a mangiare in un ristorante indiano. A Elena piace molto il curry e i piatti che preparano in questo ristorante sono proprio buoni. Ci andiamo almeno una volta al mese e il cameriere sembra essersi ricordato di noi. Il cuoco è indiano come lo sono molti camerieri, il servizio è ottimo e il curry è molto piccante ma ci andiamo anche per questo. Il pane tipo “nan” assomiglia un po’ alla focaccia italiana e l’intingere il nan nel curry dà la stessa sensazione di quando si intinge il pane nel sugo di pomodoro della pasta.
La prima volta che mangia questo curry avevo la bocca che bruciava, le lacrime agli occhi e bevevo acqua a più non ventaglio.jpgposso sotto i sorrisini di mia moglie e delle sue amiche che dicevano: “ Piccante? Quando ti sarai abituato, vedrai che ti piacerà.” Ci volle circa un anno e molta pazienza da parte di mia moglie che mi preparava il curry dolce a casa, ma pian piano riuscii a capirne il gusto e ad apprezzarlo.
Intanto, siamo sotto le feste, in centro c’erano molte persone, tra cui moltissime ragazze giovani che libere dalle catene scolastiche andavano in giro chiacchierando e ridendo.
L’aria del Natale si fa sempre più intesa.

Scappatina in centroultima modifica: 2008-12-23T13:07:40+01:00da fabiokyotese
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Scappatina in centro

  1. Ho scoperto il tuo blog per caso un giorno di luglio perché stavo cercando in rete delle informazioni sul favoloso viaggio in Giappone, che poi ho fatto.
    Sono rientrata a casa a metà agosto, ma continuo ancora a farti virtualmente visita, perché quello che scrivi è davvero molto bello, e devo confessarti che ogni volta che parli di Elena o di tua moglie mi commuovi.
    Buonanotte – qui in Italia è quasi mezzanotte.
    G

  2. Cara Giulia

    grazie di cuore per il bel commento.
    E` bello vedere mia figlia crescere e diventare indipendente un po’ alla volta. Sono davvero fortunato ad avere una figlia forte e intellinegnte come lei. Chissa` da chi ha preso!!!

    Spero che il terremoto non ci siano stati problemi con il terremoto.

    Mata ne.

Lascia un commento