I preparativi

viale.jpgOggi sono andato a Shimogamo-jinja per vedere come stava cambiano l’atmosfera. Si vedevano alcune miko che preparavano i negozi le decorazioni del capodanno. Sul viale che porta al santuario, le prime bancherelle erano quasi pronte, le altre tra il vociare dei padri-proprietari verso i membri della famiglia stavano facendo gli ultimi preparativi. Pochi turisti andavano e venivano con le loro macchine fotografiche. Ho visto anche un padre con due figli e la moglie al seguito che aveva al collo ben due macchine fotografiche e un treppiedi allacciato alla schiena. Ognuno si prepara come può. Alcune foglie rosse, non consapevoli della conclusione preparare.jpgdell’autunno, se ne stavano fiere al vento sui rami forse in attesa della neve. Proprio questa, al nord e sulle montagne, si è fatta attendere soltanto per alcuni giorni tra il protestare degli sciatori provetti e dei padri di famiglie pronti a passare alcuni giorni tra seggiovie e piste innevate. Adesso molti treni sono bloccati a causa dell’eccessiva quantità di neve con ritardi inimmaginibili in questo paese nel quale i  treni non ritardano mai.

Intanto Elena è andata a fare l’ultimo ripasso a scuola e a cantare a karaoke con frecce.jpgle amiche. Quando è tornata a casa canticchiava, non so se per la contentezza delle inizio delle vacanze o per lo sfogo più che giusto con le amiche al karaoke-box.

Mentre lei stava cantando io stampavo le sue nengajo ( le cartoline di capodanno ), adesso sta a lei scrivere qualche frase di saluto; adesso tocca a quelle mie. Come sarà il prossimo anno? Quale pensiero voglio infondere in queste cartoline?

Dai giornali ho letto che il prossimo anno sarà l’anno di Galieo Galilei, i 400 anni da quando puntò per la prima volta il telescopio al cielo. Con solo questo atto il mondo è stato sconvolto e le conseguenze si vedono ancora. Quando Amstrong, arrivato sulla luna nel 1969, ha detto :” Un piccolo passo per l’uomo ma un grande passo per l’umanità” forse aveva in mente anche Galielo.

Quale anno sarà per ognuno di noi?

I preparativiultima modifica: 2008-12-28T14:18:21+01:00da fabiokyotese
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “I preparativi

  1. Cara Giorgia

    le miko sono le ragazze che lavorano al tempio e aiutano il kannushi san ( il capo del tempio ) ei peparativi per gli eenti piu` importanti. Di solito sono le figlie del kannushi san oppure vengono assunte part-time nei periodi di massimo lavoro come in questi giorni. si riconoscono subito perche` hanno i pantaloni rossi e la camicia bianca.
    Questo e’ l’indirizzo della spiegazione su wikipedia con un foto:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Miko

    Caro A.

    e` stato un piacere anche per me. Spero di potervi rivedere prima della vostra partenza.

    Auguri e fate piu` foto che potete.

    Ciao!!!!

Lascia un commento