Brevi momenti

fiume2.jpgA volte Elena torna a casa euforica, quasi da non stare più nella pelle e mi racconta quello che ha fatto o detto con le amiche a scuola. A volte invece vedo subito che qualcosa è andato storto perché la sua voce è più cupa del solito così cerco sempre di tirarla su con un grande abbraccio. Funziona quasi sempre.

Ieri era sorridente, smagliante, perché aveva parlato con le amiche del circolo della scuola, il tema : i ragazzi. Non mi ha raccontato tutti i particolari ma si vedeva che aveva riso e si era divertita moltissimo. Oggi invece è accaduto il contrario. Non mi ha detto la ragione ma l’abbraccio ha funzionato.

A volte mi penso a quando mia figlia andrà a vivere lontano per studiare, per lavoro o per mettere su famiglia. Mi dovrò abituare a tornare a casa senza trovare nessuno, forse è per questo che in questi anni la passione per il mondo della fotografia si è acceso.

Quando si tratta di separazioni non sono però sempre così tristi. Oggi ho incontrato marito e moglie studenti fiume.jpgdi italiano che dopodomani andanno, o verranno, in Italia per passare una settimana in una scuola di lingua a Todi. Sono preoccupati per gli orari dei treni non sempre puntuali, per la scuola e le lezioni, per il cibo e tutto quello di cui ci si può preoccupare. Il mio consiglio: “ Divertitevi! Parlate tanto in italiano, fate tanti amici, assaggiate tutto ciò che potete perché il tutto durerà soltanto una settimana!”. Torneranno sicuramente felicissimi e con tante notizie da raccontare anche se il loro viaggio-studio durerà soltanto una settimana.

Mi è capitato spesso, adesso un po’ meno, di vedere un grande cambiamento nel comportamento delle persone che hanno viaggiato in Italia. Tornano quasi sempre più sicure di se stesse, più sorridenti e con ricordi che non dimenticheranno per lungo tempo. Accadrà così anche questa volta, ne sono certo.

Brevi momentiultima modifica: 2009-08-27T15:14:19+02:00da fabiokyotese
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento