Hounenn in

mon.jpg

Giornata nuvolosa e fredda ma meno di ieri. Meno male che non è piovuto e tra le nuvole grosse e grigie si è intrvisto il cielo azzurro.

Dopo essere passato per l’università a prendere in prestito due libri, sono passato per il tempioHounenn in per fare alcune fotografie. Si trova vicino a Ghinkakuji, il tempio d’argento, e sapevo che ci sarebbero stati molti turisti ma mi interessava il colore delle foglie degli alberi così non avrei creato disturbo. Appena arrivato ho visto un gruppo di forse trenta turisti che andavano e venivano dal tempio, o meglio che ci giravano intorno, si fermavano per alcune foto e poi uscivano. sukima.jpgCronometrando ci sarano state si o no tre minuti. Tutto molto veloce e pratica. Peccato perché la luce a tratti era ottima anche se le foglie degli alberi erano ancora verdi. Tutti però sembravano contenti di essere venuti e aver messo piede in questo tempio.

Vicino scorre un fiume e sulla riva c’è la strada detta “ della filosofia “ con tanti negozi e persone che passeggiano. Non mancano le solite madri in bicicletta con il figlio o la figlia nel sedile posteriore che spesso dorme arrotolato nella propria coperta che tiene caldo. In Giappone si dice “ i figli o bambini del vento ” tanto i bambini sono energici e corrono a dispetto del freddo o del caldo.

Il vento era freddfotografi.jpgo così le jinrikisha, le carrozze spinte dai ragazzi muscolosi, erano in fila ad aspettare i clienti come lo erano i tassì dall’altra parte della strada, ma con i tassisti dal pancione prorompente che se ne stavano fuori a discutere tra loro.

Intanto è accaduto un miracolo: ieri è arrivato un pacco ( che sono andato a prendere oggi perché sono stato via tutto il giorno ) mandatomi da mia madre con i regali di Natale. “ Te li mando un mese prima perché hashi.jpgci vorranno sicuramente almeno due settimane. Sono arrivati in quattro giorni!!!!

Hounenn inultima modifica: 2009-11-18T15:07:00+01:00da fabiokyotese
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento