In giro per Kyoto

__IGP6084.jpgAncora due mesi fa un amico mi presentò un signore, titolare e insegnante di una piccola juku a Kyoto. Eravamo al ristorante e si parlò del più e del meno. Quendo lui venne a sapere che mi piaceva andare in giro per la città a far fotografie si offrì come guida personale promettendomi di mostrarmi posti poco conosciuti sia dai turisti che dagli stessi abitanti di Kyoto.

Finalmenti ieri mattina ci siamo potuti incontrare e abbiamo girato per circa tre orette nella parte ovest di Kyoto, vicino alle montagne e vicino a un lago. Io ero li con il cavalletto ( non lo so ancora usare bene, per il momento preferisco fare senza ) al tempio Jizo in vicino a Matsuo Taisha,

Sito ufficiale

__IGP6200.jpghttp://www.eonet.ne.jp/~umearasi/jizouin.html

Sito di fotografie

http://www43.tok2.com/home/kyoto/maple/11-sagano/jizoin/maple.html

Innanzitutto faceva molto freddo, non c’era nessuno e siamo potuti entrare e guardare il giardino con calma. Si sentivano soltanto i rumori dei rami degli alberi al vento freddo e il tatami riscaldato __IGP6145.jpgdai raggi del sole restituiva un po’ di calore ai piedi quasi raggelati.

Dopo, abbiamo fatto una passeggiata sulla strada dove si trovano le tombe degli imperatori ( non si può entrare ) e abbiamo visto gli studenti della scuola superiore vicina mentre facevano jogging, alcuni sbuffando, altre camminando e chiacchierando. Alcune hanno risposto allegre al mio saluto “ buongiorno! “, sorridendo. È stata una giornata diversa dal solito ma la parte con più sorprese è venuta dalla mia guida-interlocutore. Una persona piena di storie da raccontare. Da giovane è stato __IGP6202.jpgnel USA a studiare e a lavorare con un programma di scambio culturale. Dopo alcuni mesi e dopo aver risparmiato è andato in Europa. Arrivato in Germania è passato per la Gran Bretagna, Francia,Italia, Svizzera e poi ancora in Germania prima di ritornare in Giappone. Un mese di viaggio in treno con la sua chitarra sulla spalla a suonare di sera negli ostelli : “ Fabio, ho mangiato in molti paesi ma in Italia ho mangiato benissimo e con pochi soldi. Neanche da mettere in confronto con gli altri paesi.” Il tutto circa trent’anni fa. Forse ho scovato un artista.

In giro per Kyotoultima modifica: 2010-01-15T02:23:31+01:00da fabiokyotese
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “In giro per Kyoto

  1. Cara Francesca

    sono arrivato qui nel 1991 e mi trovo bene.
    Ho avuto le mie ( perdita di mia moglie, perdita di posto di lavoro piu` volte, altro )

    Ho iniziato questo blog per raccontare un po` della vita che faccio e per avere una scusa per fare fotografie. Mi danno la possibilita` di fare nuove conoscenze e allargare i miei orizzonti.

    Ho una figlia di quindici anni di nome Elena che purtroppo non parla l’italiano.

    Mata ne.

    Fabio

Lascia un commento