Snap

gyouretsu.jpgErano settimane che non lo facevo così a dispetto della pioggia-neve intermittente e la temperatura ancora bassa, sono stato in giro per la parte nord di Oike a fare foto. Non avevo mai camminato da quelle parti e sono riuscito a trovare una pasticceria e un ristorante italiano che aprirà il diciannove di questo mese. In giro soltanto per un’oretta ma ho stentato a ritrovare la sensibilità all’ambiente circostante, dovrò fare ancora molta pratica.

kumachan.jpgIn giapponese un proverbio dice: “ inu mo arukeba bou ni ataru “ – se il cane cammina può scontrarsi con un bastone ( “piuttosto che starsene fermi e zitti è meglio muoversi che forse si trova la fortuna”, il significato originale era il contrario di quello attuale ma si sa che i proveri si adattano ai tempi ) e questa volta sono riuscito a incontrare per caso un’ amica che madre-figlia.jpgnon vedevo da alcuni mesi. All’inizio non l’avevo riconosciuta da tanto era coperta ma qualcosa ha fatto click e l’ho salutata. Adesso lavora in un ristorante del centro che aprira fra pochi giorni ( ma è un segreto da non dire a nessuno ma non. Non so il perché. )

Qui vorrei ringraziare un’altra mia amica per mamma.jpgavermi offerto un pranzo delizioso e anche un’altro amico che lavora nel ristorante, dove abbiamo mangiato, per il suo ottimo e leggermente urusai ( scherzo ) servizio. Ookini.

Elena intanto è tornata a casa stanchissima e un po’ giù di morale, sarà la primavera oppure sono gli ultimi giorni di scuola che si fanno sentire. Si è però commossa tanto da piangere per una storia che hanno trasmesso alla tv. A volte succede e dopo si sente sempre meglio, adesso sta davanti al pc ristorante.jpga leggere delle storie scritte da appassionati di Harry Potter emettendo dei gridolini di gioia. A volte le faccio notare che dovrebbe andare a letto almeno a mezzanotte ma ha già preso il suo ritmo. Forse dovrei essere più severo ma non ci riesco.

Snapultima modifica: 2010-03-10T16:18:02+01:00da fabiokyotese
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento