White day

Il giorno bianco nel quale gli uomini “ restituiscono “ il regalo ( generalmente in forma di dolci ) che le donne hanno fatto loro durante il giorno di San Valentino. Tutto per far girare l’economia, il cacao e le calorie per non parlare del colesterolo nel sangue che più che girare ottura le vene. Ma è il pensiero che conta.

Giornata dal ciel sereno, soleggiata e abbastanza calda. L’allergia si fa sentire, pazienza.

Ieri sono stato in libreria perché volevo comprare un libro scritto da Iizawa san su 101 fotografi giapponesi. Ho chiesto alla commessa dove fosse e dopo averlo trovato mi sono messo a curiosare e ho visto che Araki Nobuyoshi ( uno dei più, forse il più “ spinto “ fotografo giapponese ) aveva pubblicato un libro di saggi sulle sue fotografie e sulla sua vita intitolato “ A dire la verità io credo nella fotografia. Fotografia=Vita “. Non avevo mai comprato dei suoi libri e questo si sta rivelando un po’ ostico però pieni di consigli e di rilessioni sulla sua vita e sul mondo della fotografia ( da quanto ho pouto capire ). Mi abituerò anche al suo modo di scrivere molto colorato per un giapponese.

Elena invece se n’è stata tutto il giorno a casa a “ riposare “ e a fare i compiti per casa. Il prossimo mercoledì ci sarà la cerimonia in cui riceverà il diploma ma domani andrà a sud di Kyoto per fare un giorno di esperienza come doppiatrice di anime.

White dayultima modifica: 2010-03-14T12:59:05+01:00da fabiokyotese
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “White day

  1. A Giovanni

    grazie per il link.
    Non sono mai stato a Akazaki-city perche` e` lontana da Kyoto. Non conoscevo Giacchetti ma vedo se riesco a trovarlo per incontrarlo e magari fargli un’intervista visto che abita a Nagoya ( molto piu` raggiungibile di Okazaki-city )

    Grazie ancora

    Mata ne.

    Fabio

Lascia un commento