Elena si è indignata, arrabbiata … incazzata

Ore 21:20

Lei in bagno mentre il telefonino quasi squillava dalla quantità di e-mail che continuavanno ad arrivare. Una volta uscita dal bagno le ho fatto notare le e-mail.

“ Sono circa dodici messaggi!”

Io intanto ero assorto nel libro di Araki, proprio nella parte in cui descrive la morte della moglie e da li ricordavo la mia storia in ospedale con mia moglie sul letto di morte, la tristezza … quando Elena è scoppiata :

“ Ma cosa pensano di fare sti qua? Sono pazzi? Vogliono rovinare il paese? Ma l’hai sentita l’ultima notizia? “

Io mezzo stordito: “ No. Ma calmati. Che cosa è successo? ”

“ Quello … del prefettore di Tokyo ha deciso che tutti i manga e anime e disegni, insomma tutto quello che è anche leggermente erotico sia da censurare, no anzi, da cancellare dal mercato! Ma sai quante persone perderanno il lavoro? Sai quante persone si suicideranno? Sti qua non capiscono un …! Sicuramente sono loro, i vecchietti al governo e quel … di prefettore a decidere senza l’aiuto di nessun esperto, scommetto che non c’è nemmeno uno psicologo tra di loro, uno che capisca i giovani! “

Stava quasi gridando, aveva in mano il DS e lo teneva stretto.

“ Ma chi ti ha dato questa notizia? Che non sia sbagliata ?”

“No! Me l’ha dato una compagna di classe il cui padre fa il poliziotto. Questa legge è stata approvata oggi!”

“ Aspetta che controlliamo! Forse la tua amica ha esagerato.”

“ Sì che ha esagerato perché tutti lo fanno ma se questa notizia è vera è la fine del Giappone. Ma ti rendi conto che …”

“ Ho trovato alcuni siti e anche quello della proposta di rinnovo di legge …“

Da li effettivamente c’era scritto che ieri, 15 marzo 2010, a Tokyo avrebbero discusso di questa proposta di rinnovo di legge per “ proteggere ed educare i giovani “. Si tratta di una legge contro la pedofilia e i film porno dove appaiono minorenni.

“ Guarda che questa legge è importante perché almeno mette una toppa sul dilagare indiscriminato di questo mercato e di tutti i giovani che perdono anche la vita …”

“ Lo so! Ma non è questo. Come si fa a decidere che cosa sia erotico e che cosa non lo sia? Chi lo decide? Se un mangaka ( fumettista ) decide di esporre i propri disegni non lo potrà fare! I film pornografici e i manga sono due mondi diversi! “

“ Per il momento è soltanto una proposta …”

“ Sì lo so ma dovrebbero essere più chiari prima di fare ste cose. Chi deciderà che cosa. Quale sarà il limite di questo “ erotismo “. Questa censura opprime e basta. Il mondo dei manga è nato anche come sfiatatoio contro l’oppressione del paese verso i giovani. Se ci tolgono anche questo che cosa potremo fare? È come l’anime che mi hanno mostrato a scuola sulla droga: ci hanno mostrato delle immagini orrende e poi? Niente. Non si è discusso. Che pensano, che siamo stupidi? “

“ Quando ero alle medie mi hanno fatto vedere la stessa e dopo si è parlato se non discusso un po …”

“ Vedi! In Europa sanno come fare le cose. Qui in Giappone ti opprimono e basta! Non sanno usare la testa. Al governo e anche alla scuola non sanno quanto sia importante ragionarci sopra. Altrimenti sarebbe come un lavaggio del cervello ma incompleto. Non siamo degli animali e neanche dei robot!”

Ore 11:30 dopo essersi sfogata, forse anche stanca per la lunga giornata passata fuori con la scuola per fare l’esperienza come “ seiyuu “, i doppiatori di anime, Elena era seduta ancora tremante ma visibilmente più rilassata e leggeremente assonnata dalla stanchezza mentre io ero già nel dormiveglia e ottenuto il permesso sono andato a fare il bagno e a dormire.

Il proseguo sicuramente nei prossimi giorni.

Elena si è indignata, arrabbiata … incazzataultima modifica: 2010-03-16T01:38:12+01:00da fabiokyotese
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Elena si è indignata, arrabbiata … incazzata

  1. Io disegno stile manga ed un giorno vorrei venire in Giappone e pubblicare dei miei manga e non voglio che lo censurino solo perchè ci siano delle scene leggermente erotiche,e poi ognuno ha il suo modo di espirmersi chi con le fotografia,disegni,scrivere e molto altro…Insomma sono d’accordo con Elena!!

Lascia un commento