Il live+piccolo cambiamento

 

ragazza3.jpgHo spostato parte del post di ieri per isolare la parte della spiegazione della mostra fotografica Nirai. Voglio continuare ancora per un po’ su questa strada e rendere il tutto più chiaro.

Dopo la mostra e prima di andare al live sono stato a Shinsaibashi per immergermi nella folla e fare delle foto. Tantissima gente, moltissime ragazze dal portamento sicuro ma allo stesso tempo timido, vestite con disinvoltura dai colori e dalle forme più disparate. Ho sentito molta tensione, allegria e velocità nella folla. Questo incrociarsi di persone, di coppie, di ragazzi in gruppo e di ragazze in coppia. La madre che teneva in braccio il figlio mentre il marito barbuto con cappello si guardava in giro con le mani piene di borse delle spese fatte ai grandi magazzini. Una schiera di giovani vestiti di azzurro che gridavano beneficienza per gli orfani, dietro di loro uno Starbucks affollatissimo e persone che ne uscivano con in mano un bicchiere enorme di frappuccino al cacao con la farcitura di panna. Un gruppo di tre persone che suonavano al semaforo. Per unastrada.jpgpersona con la pressione perennemente bassa come me è un posto da visitare più spesso.

Dopo circa due ore di foto fra la tensione delle persone che andavano e venivano per Shinsaibashi, sono stato in un bar gestito marito e moglie di cui lei italiana per assistere al live del mio amico. Si chiama Mauro e secondo me è un genio ma è solo un’opinione personale. La musica era “ ambient music “ e purtroppo non essendomi documentato in precedenza sono andato li impreparato.

http://gallery.me.com/mauro.arrighi#100245/Sensible%20buildings%2003

è stata un’ora di scoperte. Vi prego di guardare la parte del live cliccando sul link. La responsabilità della ripresa video con i-pod è tutta mia e vi prego di perdonare lo sballottamento e il conseguente mal di mare. Buona visione.

 

Il live+piccolo cambiamentoultima modifica: 2010-08-30T16:04:50+02:00da fabiokyotese
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento