Le cartoline di Natale!!!!

 

noise1.jpgMi ero dimenticato di comprarle così questa mattina mi sono precipitato a comprarle ai grandi magazzini Daimau, dove le compro ogni anno e visto che volevo scriverle subito sono entrato nello Starbucks che sta di fronte all’entrata posteriore di Daimaru.

Ho comprato un Houjicha-late (un te giapponese con late caldo a mo’ di cappuccino) e sono salito al piano di sopra. Tutti i tavoli erano occupati da giovani che stavano studiando e anche il tavolino lungo lungo che sta attaccato alla finestra era pieno di ragazze che stavano facendo o i compiti per casa o stavano studiando pernoise2.jpgqualche esame. Ho trovato un posto tra loro (beato me?) e sono riuscito a finire il mio lavoro in circa mezz’oretta. Domani mattina le spedirò.

Subito dopo, visto che Elena era andata a mangiare con la nonna e la zia, sono andato alla galleria Nishiri per vedere una mostra fotografica e parlare col fotografo. Camminando per la strada principale ho fotografato in ogni direzione, la macchina fotografica sembrava impazzita come il suo proprietario.

In serata ho incontrato una mia amica, guida turistica per italiani, che avevo trovato per casonoise3.jpgsulla strada in bici per andare in centro durante la mattinata. A volte ci incontriamo per caso forse perché entrambi usciamo di casa per andare in giro a vedere mostre (lei di arte, cultura e storia giapponese, io di fotografia). Questa volta è andata a vedere una mostra in un museo che apre solo due volte all’anno ed espone armature di guerriere giapponesi di vari periodi della storia giapponese.

Mi ha raccontato di quanto il suo lavoro non sia facile non per lanoise5.jpgparte di guida, ma perché i gruppi turistici vengono spesso cancellati. È un lavoro però che le da modo di venire a contatto sia con gli italiani che con la cultura giapponese che ama tantissimo. Il suo lavoro la sprona a cercare sempre nuovi materiali e a parlare con persone di molti campi. Sono fortunato di avere un’amica come lei.

Questa mattina intanto mia cognata mi ha detto che andrà in Korea del sud per Natale per assistere a un concerto del un suo cantante preferito. Non so chi sia ma in Giappone in questi anni i cantanti coreani fanno furore tra le quarantenni e le cinquantenni. Mi ha chiesto se avessi bisogno di qualcosa e dopo averci pensato un po’ penso che mi farò comprare alcune riviste fotografiche coreane. Chissà come vedono il mondo da quelle parti.

 

Le cartoline di Natale!!!!ultima modifica: 2010-12-12T13:32:00+01:00da fabiokyotese
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento