A casa

Sia Elena che io siamo rimasti a casa quasi tutto il giorno. A volte ci vuole ma devo dire che rimuginavo con me stesso di dove potessi andare. Dovevo finire dei lavori al pc che si erano accumulati e Elena voleva starsene tranquilla. Alla mattina, come ogni domenica, sono andato da mia suocera e si è parlato del più e … Continua a leggere

Bassa pressione

  A volte ho questi giorni di bassa pressione nei quali non riesco nemmeno ad alzare un dito. Però mi sono fatto coraggio e sono uscito con Elena perché voleva comprare una maglietta per la festa della sport che si terrà il prossimo mese. Siamo anche passati per il solito mangakan, un negozio che vende solo manga e anche doujinshi … Continua a leggere

Pioggia, tanta pioggia

A catinelle o come diceva mia nonna “ è San Pietro che sta facendo cadere le botti del vino giù per le scale del paradiso “ e io lì a immaginarmi questo omone grandissimo con la sua barba e due braccia sovraumane a gettare le botti ( ma non si son mai rotte, pensavo, dimenticavo che in paradiso i miracoli … Continua a leggere

Essere ottimisti

  In treno ho visto due nuguli di bambine molto piccole, avranno avuto si e no cinque anni, tutte in divisa blu scuro, un po’ più grande di loro, con il cappello dello stesso colore. Andavano in giro come trottole incontrollate con in mano l’ombrellina e il loro modo di parlare veloce, chiarissimo e la voce acuta, per un momento … Continua a leggere